I frollini di Natale

Domenica mattina, il papà aveva un pranzo con i colleghi di lavoro, soli con la mamma che si fa? Mumble mumble … Fuori fa freddo e la giornata non invoglia a uscire, però da sola in casa con i due cicloni, devo per forza trovare qualcosa da fare per contenerli!

Allora decido: biscotti!! Anche perchè dobbiamo esercitarci per quelli ufficiali da lasciare sotto l’albero la notte della vigilia, quindi l’occasione è perfetta!

Ovviamente l’idea entusiasma Tiziano e Alice festeggia andando a dormire per la sua oretta prima di pranzo (salvo svegliarsi poco prima dell’infornata), così possiamo darci alla cucina senza impazzire.

Facciamo un controllo di ingredienti/accessori. Farina, ce l’ho, zucchero anche, uova … burro …burro? Subito si parte in salita. Non ho il burro. Chiamo la vicina, che però è fuori casa e allora piano B. Voglio dire, in fondo ultimamente pare ci sia la crociata contro i latticini quindi un’alternativa c’è. Certo non saranno buonissimi i biscotti, ma, come dicevo, questa è una prova generale, quindi si può sostituire il burro con l’olio di semi senza sentirsi in colpa.

Ok ricominciamo. Vanillina? Manca pure quella, fa niente andiamo di cannella che fa tanto Natale, stampini ci sono, mattarello mini e coltellini da cake design per Tiziano presenti, coloranti alimentari un sacchetto pieno.

Per prima cosa metto un cd di Natale, così facciamo atmosfera. Che bello, mi sembra di stare in un telefilm … per una volta non ci sono bambini urlanti, mamme esaurite urlanti, scimmie urlanti, insomma la magia del Natale è scesa su di noi!

Segnata la data sul calendario per ricordare questa mattina che difficilmente si ripeterà, si parte!

250 gr di farina 00

110 gr di zucchero

125 gr di burro (nella versione buona. in questo caso ho messo olio di semi un po’ a caso)

1 uovo intero

1 tuorlo (il rosso eh! che poi ci sono sempre i dubbi…sarà il rosso o il bianco?)

cannella

vanillina

L’idea era di dividere in due impasti: quello rosso con la cannella, quello verde con la vaniglia.

Si impastano tutti gli ingredienti, poi quando la palla è ben liscia si aggiungono i coloranti, Consiglio di mettere i guanti in lattice sennò passeranno giorni prima che possiate togliervi il colore dalle mani. Io, ovviamente, ho fatto senza guanti (“brava, brava, predichi bene e razzoli male, malissimo!” eh lo so, ma mi fa schifo impastare coi guanti)

Per gli stampini, avevo quelli a stantuffo a forma di albero, pallina, frosty e omino di panpepato. Facilissimi da usare, si preme, si schiaccia lo stantuffo, si aspetta che scatti, il biscotto viene via insieme alla formina, si rilascia la pasta sulla carta da forno premendo di nuovo sullo stantuffo. Taaaac direbbe Tiz.

15 minuti di cottura in forno a 180° ed ecco fatto i biscottini!! Non è che siano il massimo del gourmet, ma insomma sono frollini, vanno bene per i bambini e per mangiare un dolcino insieme al caffè a fine pasto senza avere troppi sensi di colpa. E poi mica li dobbiamo mangiare noi, sono per le renne di Babbo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...