La fatina della calma

Purtroppo stiamo attraversando con Tiziano la temutissima fase dei Terrible Two (appena ne uscirà lui ci entrerà Alice, evviva!!) e gli scatti di rabbia sono all’ordine del giorno. Difficile restare sorridenti come un’hostess che serve succo di frutta come se niente fosse su un aereo in fiamme, ma è necessario. Dentro di lui si fanno strada emozioni fortissime che prendono il sopravvento e così si passa dalla gioia alla rabbia in un lampo, con gli strascichi inevitabili di tristezza e umiliazione per aver avuto una reazione incontrollata.

2014-07-17 Tiz (1)

La cosa importante per noi genitori è cercare di non arrabbiarci e non umiliarlo ancora di più (ovvio se passa il segno è doverosa la sgridata, soprattutto in quanto educativa non per nostro sfogo), lasciare che si sfoghi e poi cercare di capire insieme cosa gli è successo.

Su, noi mamme dovremmo capire perfettamente questa situazione! In fondo ci passiamo per cinque giorni al mese …

Al momento, anche e soprattutto grazie al lavoro che fanno le maestre all’asilo con fiabe ad hoc e cura e attenzione nei confronti dei piccoli arrabbiati, Tiziano sa riconoscere che ha scatti immotivati e me lo dice battendo la manina su tutte le superfici (per sfogarsi e affermare la sua ira): “Mamma sciono arabiato! non so pechè…”. Oppure “mamma posso piangere un pochino?”.

Una mattina che siamo usciti con il Ciabatto Furioso, mi sono inventata in macchina una storia che vedeva come protagonista Giacomino Semprarrabbiato, la Lumaca Nemina che abita nel muro della cameretta (un anno fa avevo messo degli sticker sul muro della cameretta con una porta e una finestra piccini e una lumachina, nessuno li ha mai considerati fino ad ora, quindi era il momento di rilanciarli!) e la Fatina della Calma che vive con lei, o meglio di cui lei è la colf.

La cosa all’inizio non funzionava granchè perchè Tiziano mi rispondeva che si sarebbe levato la magia, ma ora sono comparse appese al lampadario delle farfalline rosa glitterate e un’ampolla di polvere rosa della calma, che hanno se non altro il potere di distrarlo dallo scatto d’ira e gradualmente riportarlo alla calma!

Ecco la storia

fatina calma (1)

C’era una volta un bambino che si chiamava Giacomino. Lui era sempre arrabbiato, tanto che tutti lo chiamavano così Giacomino Semprarrabbiato; tutto lo faceva infuriare, ma neanche lui sapeva perchè. La mamma gli comprava i giochi e lui li lanciava via, gli dava i dolcini e lui urlava che non li voleva.

La sua povera mammina era molto triste, perchè non sapeva più cosa fare per calmarlo, le aveva provate tutte, dalla dolcezza alle sgridate, ma niente aveva effetto. Giacomino gridava e tirava tutto con rabbia.

Un giorno mentre la Mamma piangeva seduta in camerina di Giacomino sentì una vocina fioca fioca che la chiamava: “perchè piangi?” e la mamma asciugandosi le lacrime disse stupita: “chi ha parlato?” “sono io, la lumachina Nemina! Vivo nel muro della camera di Giacomo da quando è nato! Non devi piangere, io conosco il tuo bambino, non è cattivo è solo che la rabbia alle volte gli fa dimenticare di essere felice. Poverino, anche lui è triste di non poter controllare i suoi sentimenti!”

“Come possiamo fare Nemina mia?”

“Io vivo con la Fatina della Calma! Dorme sempre, perchè vola di qua e di là ad aiutare i bambini Semprarrabbiati! Aspettami qui che la vado a chiamare!”

E dopo poco eccola di ritorno con una fatina piccola piccola tutta rosa.

“Mi ha detto Nemina che c’è bisogno del mio aiuto! Adesso volerò sopra la testa di Giacomino e gli spruzzerò la polvere di stelle e ali di farfalla e tornerà il tuo bambino felice!”

fatina calma (2)

La fatina volò, Giacomino sentì un piccolissimo soffio e poi …. magia! Tutta la rabbia era sparita!

Che felicità! Corse ad abbracciare la sua Mamma che nel vedere di nuovo il sorriso del suo bambino era al settimo cielo e insieme ringraziarono Nemina e la Fatina che ormai erano diventate loro amiche.

Da quel giorno ogni volta che Giacomino si sentiva furioso, bastava andare a bussare alla porta di Nemina per chiamare la gentile Fatina o anche solo per raccontarle la sua giornata e sfogarsi così!

fatina calma (3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...