Tra moglie e marito non mettere il … figlio

Rientrata in ufficio da un mese ormai, dopo un inizio euforico la dura realtà mi si è letteralmente schiantata in faccia. Eh si, perchè stanotte mezzo addormentata mi sono davvero schiantata contro il muro del corridoio, con il risultato di un bel labbro gonfio, uno zigomo dolorante e mal di tesa.

Cosa mi è successo? Come mai sono così stanca?

Di giorno ho tanta energia, tante idee e tante cose da fare, ma la sera mi addormento in orari che se non fosse per l’ora legale ci sarebbe ancora il sole, accuccciata nel lettino dei bambini, o sul tappeto per terra mentre racconto fiabe della buonanotte.

Come se non bastasse il GGG un po’ pelosetto reclama attenzioni. “Non hai mai tempo per me, per noi. Mi manca mia moglie, per parlare (ormai in altro non spera più), scambiare due idee da adulti”

E la lite scatta violenta. “Come puoi non renderti conto che sono stanca? Che mi occupo di tutti giorno e notte?” “Anche io faccio tanto in casa e mi sveglio presto al mattino, ma no sono conciato così. Mi sforzo per ritagliare del tempo per noi”.

Eh già. Questa è l’eterna diatriba. Mi sono confrontata disperata con altre mamme, cercando consigli, ma da tutte sempre la stessa voce. Noi pensiamo a tutti, corriamo a destra e manca e gli uomini non capiscono, vogliono anche loro qualcosa da noi, qualcosa che però non possiamo dare loro.

Coppie stupende che prima litigavano pochissimo (una bella litigata ogni tanto quando ci si ama e ci si confronta ci sta tutta), dopo la nascita dei bambini vivono sul filo del rasoio. Stimatissime Mogli, improvvisamente si trasformano in esseri asessuati che girano per casa se non in tuta e ciabatte, in qualche caso ancora vestite da donne e truccate “perchè al mio aspetto ancora ci tengo” (perchè se tanto poi tuo marito non lo consideri?).

Mariti Adorati ora considerati dei perfetti imbecilli che non si rendono conto delle cose più elementari.

Perchè? E soprattutto, perchè capita a tutti? Qual è il denominatore comune.

Una volta appurato che il problema non sono io o il GGG e neanche il nostro rapporto, cosa fa allontanare così tanto due persone che si amano e che si sono amate al punto da mettere al mondo degli esserini che sono proprio la personificazione del loro amore?

La risposta è molto semplice: la mamma, in natura, si occupa del nido e mette in secondo piano quella figura che a parer suo è in grado di cavarsela da sola. Cioè il papà. La natura, però, ha trascurato il fattore Essere Umano, che sfugge ormai quasi in tutto alle sue regole. Mentre il compagno della leonessa va a sonnecchiare pigramente sotto un albero, o il merlo saltella in giro beccando poveri vermetti malcapitati, l’Essere Umano Maschio gravita intorno all’Essere Umano Femmina mentre lei si affaccenda ad accudire casa e Esseri Umani Cuccioli reclamando la sua parte di (giuste) attenzioni.

Abbiamo creato una società paritetica in cui Uomini e Donne hanno gli stessi diritti e doveri, in cui un Uomo che stira è normale e anzi sacrosanto e in cui una Donna deve saper cambiare una ruota della macchina (io continuo a chiamare l’ACI e vado controcorrente). Ma l’evoluzione non era pronta a questo. L’Uomo non ha l’istinto materno e questo gli impedisce di avere in testa una sola ed unica cosa: la Cura della Famiglia. Riesce a pensare ad altro e beato lui, perchè questo lo salva dalla stanchezza fatale che fa, invece, schiantare la Donna in piena notte contro il muro del corridoio (sempre stato lì, peraltro).

Non vi illudete che concluderò questo post col dare ragione all’uno o all’altro, perchè non c’è una Ragione. Certo è che dovremmo tutti ricordarci di metterci un pochino nei panni altrui e cercare di mollare Noi e capire Loro, e lo dico soprattutto come consiglio per casa nostra. Non è facile, perchè le cose di tutti i giorni ci sovrastano e gli imprevisti mandano magari a monte un piano perfetto.

L’unica cosa che mi sento di dire è: pazienza. Abbiate pazienza, tenete duro, perchè prima o poi tutto si incastra a dovere.

P.s. Spero di farcela, perchè al momento è parecchio dura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...