#Sono mamma … e adesso che si fa?? 5. Vestitini &co

logo donna web

Mercoledì 4 maggio 1. Sono incinta, e mo’ che faccio?

Mercoledì 11 maggio 2. Coccole, libri, il mio corpo che cambia

Mercoledì 18 maggio 3. Primi acquisti

Mercoledì 25 maggio 4. Ancora acquisti

Buon mercoledì a tutte! Dopo avervi parlato della cameretta, oggi affronterei l’argomento vestiti &co. Vedo già i vostri occhietti brillare con un fondo di sgomento per il dubbio su taglie e quantità. Il Canino che ci sta a fare scusate?

5. Vestitini &co.

Partiamo dall’intimo. Un neonato ha bisogno prima di tutto dei pannolini. Quando nasce si prende la taglia Newborn, io ho sempre usato i Pampers Progressi perchè hanno un’assorbenza secondo me una spanna sopra gli altri e con la retina interna la cacca e la pipì restano meno a contatto col culetto. Inoltre hanno una riga esterna che si colora quando è bagnata, quindi per le neomamme inesperte è l’ideale per sapere quando e SE il piccolo è da cambiare. Eh già, perchè anche se andrete in sbattimento fidatevi che non va cambiato ogni 40 secondi, specialmente se dorme, perchè al cambio il bambino si sveglia! Tanto non succede niente se resta con il pannolino sporco per un po’… certo non mezza giornata, ma tanto soprattutto all’inizio ogni due/tre ore si sveglierà per mangiare, quindi lo cambierete in quell’0ccasione magari. Non compratene molti perchè la taglia 1 si usa davvero per poco tempo (un mese al massimo) e calcolate che un neonato si cambia più o meno 8/10 volte al giorno. La misura dei pannolini varia in base al peso del bambino. 

pampers new born

Perchè vi dico tutto questo? Perchè quando un neonato fa la cacca, dal momento che la sua alimentazione è liquida, non vi aspettate dei macigni di pupù, sarà liquida e quindi molto probabilmente sporcherà anche i vestiti. Non sempre, ma succede. Quindi dovrete cambiarlo da capo a piedi. Se il cucciolo nasce in estate siete fortunate, non avrete bisogno di molti strati, eh si, i neonati POSSONO stare senza body e non muoiono, pensa un po’ hanno caldo anche loro!

body bebè
La redoute

In ogni caso, che sia estate o inverno, avranno i vestiti. Vi dico una cosa che non dice mai nessuno, soprattutto i venditori: le tutine sono un problema. Ragionate un attimo. Bebè fa la cacca, cosa sporcherà? Le spalle o verosimilmente la parte sotto del corpo? E allora, perchè dovergli sostituire TUTTO il vestito quando potete sfilare solo i pantaloni? Si, ha il body e comunque va svestito, ma non sempre, capita che il body sia sporco sul bordo e allora vai di spugnetta a pulire solo il centimetro quadrato che si è sporcato! Imperativo assoluto DIVENTARE PRAGMATICI. I neonati non sono di cristallo e della maggior parte di quelli che per voi sono fastidi non gli importa quasi niente.

Dunque i body, quanti? in che tessuto? di che misura?

Tessuto sempre sempre sempre cotone. Esistono cotoni leggeri o cotoni pesanti, ma sempre cotone.

Quanti? Non più di una decina, non meno di 6. e vi sconsiglio, se siete in inverno, quelli a manica lunga. Ripeto fino alla nausea: i bambini hanno molto più caldo di noi.

Taglia. Prima di tutto una doverosa premessa. Come per la gravidanza che vi ho consigliato per praticità di contare in settimane, qui vi dico di guardare le taglie in centimetri. Questo perchè ogni bambino più o meno è uguale all’altro, ma potrebbe a tre mesi essere più piccolo o più grande della media e quindi vi sarà fondamentale sapere non l’età quanto l’effettiva lunghezza. Inoltre il rapporto centimetri/età varia da marca a marca: ad esempio le francesi sono molto più piccole (Alice a 6 mesi aveva vestiti misura 18 mesi di Z pur essendo una normalissima bambina di 6 mesi), le americane un po’ più grandi.

Quando nasce un bebè misura intorno ai 50 cm (49-51), ma entro un mese crescerà di 5/6 cm quindi vi consiglio di prendere non più di 4/5 body taglia 50 cm e magari 6/7 taglia 56cm. Anche per il futuro considerate che fino ai 6 mesi grossomodo un bambino cresce 5 cm al mese rallentando gradualmente.

Per quanto riguarda vestiti e pigiami, vale quanto detto sopra: niente tutine (a meno che non siano totalmente apribili davanti), specialmente quelle coi piedini perchè magari un pantaloncino potrebbe ancora andar bene per un mese in più, ma se è chiuso sotto dai piedi come pensate che possa entrargli? E allora via tutte a tagliare i piedini. Prendete tutto separato: maglietta, golfino, pantaloni, calzini. Non si hanno ancora notizie di persone morte di freddo per caviglie scoperte! Io ne avevo comprata una sola giusto per quando era all’ospedale Alice, ma giusto perchè mi piaceva il disegno!

Untitled design (2)

Praticità, quindi anche le bambine, per favore non vestitele come confetti, che poi se si macchiano avete strati di tulle da togliere, lavare, stirare!

Come quantità, sempre poca. Non abbiate paura di mettergli una maglietta all’inizio un filo larga e poi un filo stretta, non devono andare in passerella e la maggior parte del tempo la passerà dormendo quindi nessuno noterà niente.

Sempre in tema di vestiti per l’abbigliamento invernale BANDISCO LA STELLA.

Scimmia Marisa

Immaginate: fuori freddo. Dentro la macchina caldo, fuori freddo, dentro il negozio caldo, fuori freddo, in casa caldo … non pensate neanche per un secondo che lo spoglierete ogni volta. No, perchè dormirà, e dormirà così beatamente che piuttosto che svegliarlo lo farete morire di caldo lasciandogli tutto il piumaggio sotto a cui, ovviamente, avrà body, maglietta, golf. Mi manca l’aria al solo pensiero!

Senza contare che l’effetto sul corpo è lo stesso che uscire poco vestiti dato che l’escursione termica è enorme! Non è vero quello che molte mamme sostengono “sempre meglio più coperti”. Il corpo di un bambino deve imparare a termoregolarsi e in questo modo lo esponete più facilmente a raffreddori e altri malanni. Date retta al Canino! Oltre al fatto che la giacca, per un clima medio, potete ancora riutilizzarla!

2014-01-15 Tiz (4)2015-03-08.jpg

Una cosa invece di cruciale importanza è il vento. Il vento va temuto come la peste. Non sto parlando della brezzolina estiva che agita i papaveri. Sto parlando di vento. Per i bambini è terribile o meglio per le loro orecchie. Tenetele sempre riparate perchè sono molto soggetti ad otiti e malanni simili. E fidatevi, l’otite è una robbbba bbbrutta. Urli notturni, antibiotici, senza dover per forza arrivare ai timpani perforati (che comunque state tranquille nella maggior parte dei casi tornano normali!).

Quindi diciamo no alle correnti d’aria, no ai ventilatori in faccia, ma SI alle pale sul soffitto che smuovono l’aria e un deciso SI ai condizionatori in stanza dei pargoli se posizionati su DEUMIDIFICATORE, perchè il freddo è nemico, ma anche il troppo caldo non fa assolutamente bene. Evitate insomma tutte quelle situazioni in cui il bambino possa sudare e poi avere aria. Anche in inverno, si.

Ricapitolando: una decina di body, 5/6 pezzi sopra (magliette, felpe …), una decina di pezzi sotto (pantaloni, leggins …), 3/4 paia di calzini (se avete bambine anche un paio di calze lunghe, ma per neonati difficilmente troverete la misura giusta saranno sempre un filo grandi, ma fa niente vorrà dire che durano di più!), un cappellino e una sciarpa.

L’ultima dritta riguarda il famoso SACCO NANNA. Molto utile per i primi mesi e magari per uscire, ma lasciatelo quando hanno 4/5 mesi perchè i bambini a quell’età imparano a girarsi, poi a star seduti, ed è giusto che siano liberi di  muoversi nel sonno come meglio credono! Provate voi a stare imbalsamati tutta la notte! Tanto, e credo di averlo già detto, i bambini non hanno freddo anche se dormono scoperti, al massimo mettete un pigiamino più pesante!

Per uscire mi sono fatta regalare una genialata: copertina di pile con interno in cotone che ha una zip che permette di chiudere a fagotto in modo da aprire e chiudere in un attimo! Alice poi amava starci avvolta tipo bozzolo anche in casa quindi l’abbiamo consumata!

2015-02-23 Alice

Per concludere qualche suggerimento per gli acquisti:

OVS ottima qualità, disegni carini, prezzi molto bassi

H&M idem come sopra

ZARA cose carine, ma per i neonati hanno molto poco

BIMBO STORE 

Z GENERATION

DU PAREIL AU MEME

ORIGINAL MARINES

SERGENT MAJOR è un po’ caro ma di qualità molto molto buona. Soprattutto la collezione maschile è veramente bella.

Per oggi è tutto e come sempre se avete bisogno di consigli o chiarimenti potete lasciare un commento qui sotto o scrivermi alla posta del Canino

La prossima settimana si parla di passeggini finalmente, vi aspetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...