Ti mangio! 3. La colazione

Per la rubrica Ti mangio! che esce in giorni a caso,  ecco oggi un argomento tabù ai più: la colazione.

C’è chi la salta, chi si vergogna a dire che la fa, chi la fa tardi, chi invece non può dire di essersi davvero svegliato se non l’ha fatta.

Come al solito devo dare due ceffoni, il famoso fronte/retro, a chi considera questo un pasto “minore”.

Big-breakfast
Credits: http://www.gregnuckols.com

La colazione è la REGINA dei pasti.

(questa, invece è la Regina che fa colazione)

regina colazione
Credits: http://www.telegraph.co.uk

So che molti, moltissimi, storceranno il naso “se mangio a colazione mi sento male”. Certo, dipende molto da come siete abituati, ma per una vita sana certe abitudini vanno cambiate!

Primo, svegliarsi tra le 6 e le 7.30 è ottimale per dare energia al corpo.

Secondo, mangiare possibilmente zuccheri (biscotti, cereali, frutta, un dolcetto, o una fetta di pane e marmellata) e una bevanda calda.

Terzo, il mattino ha l’oro in bocca e se volete star meglio in tutto cominciate con energia al mattino presto, non a mezzogiorno per poi andare a letto tardi e innescare così un circolo vizioso!

(non si senta chiamato in causa chi ha ritmi veglia/sonno particolari dettati dal lavoro)

(donne che avete bambini piccoli non venite a dire a me che non dormite la notte, perchè so bene cosa voglia dire e sì, mi svegliavo comunque presto)

Gli zuccheri semplici, quelli di dolci e frutta per capirci, danno energia che si brucia in fretta (in teoria si pranza dopo solo 4/5 ore quindi sono perfetti), quelli complessi, i carboidrati, sono a lento rilascio. L’ideale sarebbe poterli unire.

Se vi vedo usare il fruttosio, parte un altro manrovescio: il fruttosio ad alte temperature è molto meno dolce del saccarosio e dovreste quindi usarne di più (vi invito a leggere qui per chiarimenti), inoltre peggiora il metabolismo lipidico, cioè l’assorbimento di grassi (mi riferisco al fruttosio estratto, non quello normalmente contenuto nella frutta)

I grassi, invece, danno gusto e soddisfazione, ma anche la ciambella intorno alla vita e i polpacci da zampognaro, quindi sono da limitare (ho detto forse ELIMINARE? l’ho detto? NO, ho detto limitare).

Per i bambini è molto importante il latte. Dopo l’anno si consiglia il consumo di circa 250gr al giorno e parzialmente scremato, preferibilmente fresco (ce ne sono anche che durano 4 giorni, quindi non scassate con la cosa che poi va a male). Quello a lunga conservazione è più grasso perchè il trattamento a cui viene sottoposto dimezza le quantità di vitamina C e B1, per cui praticamente restano solo i grassi.

Qualche biscotto, la frutta, un po’ di marmellata, del tè, latte e cereali … dovete trovare un mix abbastanza leggero da non farvi venire la nausea appena svegli, ma neanche che vi apra una voragine dopo un’ora. Soprattutto che possa diventare la vostra routine, quindi brioche e cappuccino no, per intenderci. Tanto per darvi un’idea, una brioche è fatta per un terzo farina e due terzi burro, zucchero e uova, fatevi i conti di quanto può far bene …

Un altro fattore determinante nella partenza di giornata è la tranquillità. Non svegliatevi all’ultimo minuto per ingurgitare un biscotto e tracannare una tazzina di caffè in piedi.

Se la sera prima, mentre sparecchiate la cena, perdete 6 minuti per apparecchiare per la colazione, ecco che al mattino potrete sedervi tranquilli e magari tutti insieme a darvi il buongiorno (in casa mia non succede mai, perchè io mi sveglio alle 6 e gli altri pelandroni alle 7, ma è comunque una coccola trovare tutto già apparecchiato e i bambini si divertono la sera a darmi una mano)

20160425_072038[1]

Adesso bella gente, passiamo ai fatti! Ricetta dei muffin! (si, vanno bene, benissimo anche per i bambini, come vedrete un uovo per 12 muffin e niente burro)

Tempo di preparazione 10 minuti

Tempo di cottura 15 minuti

Ingredienti 12 muffin (ricetta della nonna newyorkese di una mia amica)

250 gr farina

70 gr zucchero

1 bustina di lievito o 4 cucchiaini

1 uovo

250 ml di latte (un bicchiere abbondante)

1/4 di bicchiere di olio di semi

Procedimento

Accendete il forno a 180° e preparate i pirottini negli stampini per muffin (così non dovrete imburrare).

Preparate due ciotole. In una mettete gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito. Eventualmente cacao se li volete al cioccolato (60 gr)

Nell’altra gli ingredienti liquidi:uovo, latte, olio. Ed eventualmente frutti di bosco o mele o altra frutta se avete deciso di metterla.

Mescolate le due ciotole separatamente, poi unitele e mescolate ancora sempre con un semplice cucchiaio.

Versate il contenuto nei pirottini fino a poco meno del bordo e infornare per 15 miunti.

TADA! Facilissimi vero? Io li faccio sempre insieme ai bambini tanto sono semplici! Volendo potete unire dei coloranti per alimenti

20160424_211206[1]

Oggi li abbiamo fatti banana e cioccolato!

6 comments

  1. Secondo il mio medico è importantissimo mangiare cereali integrali abbinati a proteine alla mattina, frutta fresca, i dolci possono essere consumati con maggiore libertà rispetto ad altri momenti della giornata, ma sempre tenuti sotto controllo in un’ottica di gestione della salute personale

    Mi piace

    • la ringrazio per il suo commento.
      Non sono un medico perciò le risponderò per quelle che sono le mie conoscenze/esperienze.
      Certo anche le proteine sono importanti e infatti yogurt e latte sono alla base della colazione, come ho detto nel post, ma è anche fondamentale assumere zuccheri semplici e complessi dal momento che il cervello si nutre di glucosio che è più facilmente assimilabile al mattino, momento della giornata in cui si ha una minore capacità di assorbire i grassi.
      Alla macchina è necessario fare benzina per farla partire. Controllare olio e gomme è importante, ma senza benzina non cammina ….
      detto questo, ognuno ha la sua fisiologia e bisogni particolari, quindi se il suo medico le ha detto così avrà le sue ragioni!

      Mi piace

      • Non sono indicazione che ha dato solo a me, ne ha fatto un libro che può servire a tutti per approfondire l’argomento “prima colazione”. I latticini intesi come proteine consumate ogni mattina e non alternati ad altre fonti di proteine potrebbero a lungo andare a causare sensibilità alimentari. Gli zuccheri dovrebbero provenire da alimenti nobili integrali non raffinati. La macchina ha bisogno di benzina buona per partire correttamente.

        Mi piace

      • I bambini mangiano latte ogni giorno ed é fortemente consigliato che lo facciano, se facesse male perché farlo? In ogni caso le persone che conosco con intolleranze o allergie o problemi vari di corpo sono, guarda caso, le stesse che mangiano cose secondo teorie del momento.
        Quando si mangiava bene e sano la gente non aveva intolleranze o allergie semmai moriva di fame…
        Poi di teorie ce ne sono a gogò…chi dice che il corpo non é fatto per mangiare cereali, chi carne, chi verdura raccolta ma solo marcia.
        Mai uno che dica Mangia NORMALE

        Mi piace

      • che la dieta mediterranea sia la migliore non ha mai avuto un dubbio nessun medico, allora come si può proporre di mangiare proteine non sotto forma di latte e yogurt? dovrei mangiare un uovo al giorno, con tutti i problemi di colesterolo che si porta dietro, o una bella braciola ai ferri? certe volte basterebbe, per avere una vita sana, farla una vita sana. solo è che più difficile che credere alle teorie miracolose che vorrebbero promettere miracoli, ma che invece non li fanno.
        del resto ognuno fa come vuole

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...