Pronti, partenza … vacanze!

Se persino Amazon fa i saldi, vuol dire che l’estate è proprio arrivata! E cosa arriva insieme all’estate che piaceVA tanto alle mamme e ai papà, ma che da quando sono mamme e papà fa un po’ non dico paura, ma terrore puro?

Le vacanze, ma certo!!

2015-08-01 Corsica (8)

La prima cosa fondamentale è decidere: Vacanza relax o vacanza turismo? Traduco, se mai fosse necessario: quanto ho voglia, io, mamma, di rompermi le palle dietro a pasti/nanne/capricci/giochi/caldoboia? Poi, certo, ci sono molte variabili: numero di bambini, età degli stessi, temperamento, e da quanto sono profondi i solchi che lasciate nel pavimento strascinandovi i piedi dalla stanchezza.

Ci sono poi i bambini che in macchina proprio non ci stanno, quelli che soffrono il mal di mare, quelli che in montagna no sennò gli viene l’otite, quelli che …

Ci sono i viaggi relax, ma in capo al mondo, o anche se non proprio in capo comunque da prendere l’aereo e allora lì ci sono altre valutazioni: basso prezzo con una low cost, ma diventerò cretina cercando di stipare in un unica valigia pannolini, tettarelle, passeggino, culla e pure la nonna che non si sa mai fa sempre comodo portarsela dietro? Oppure prezzo più alto, ma un filo meno scomoda?

A solo nominare l’aeroporto mi viene male. I controlli con i bambini in coda, senza liquidi o affini da portar dietro. I moltissimi tempi morti che ci sono prima della partenza e gli sbattimenti all’arrivo per prendere i bagagli “MAMMA DEVO FARE PIPI’ – MI PRENDI LA SCIMMIETTA? – AAAAAAAAAH UUUUH MI HA DATO UNA SPIIINTAAAAA – MAAAAMMMAAAAA” “amore aspetta un momento non vedi che se ci perdiamo la valigia poi facciamo notte?”.

Che vi devo dire, se ve la sentite, fatelo. Lo fanno in tanti. Ma anche in tanti si drogano o si lanciano col paracadute … io “gna potto fa”.

Qui potete trovare testimonianze a suffragio della mia teoria

La Nemina

Mammasfigata

Lo stesso dicasi di andare a zonzo a visitare città, che con i pisolini e gli scazzi vari, non mi pare il massimo di ferie.

Ma poi, signore, non stiamo tanto a romperci le palle: ai bambini, lo dicono sempre/tutti, fa bene il mare, la montagna! L’aria pura! Lo iodio! (se restate in città potete comodamente far respirare loro boccette di tintura di iodio…come dice? ah quella è un’altra cosa?).

Diciamo che avete deciso di andare al mare o in montagna. Come si trova un posto perfetto perfettissimo per i bambini?

Il vostro non lo so, però vi dico come l’abbiamo trovato noi, in una improbabile partita a Indovina Chi? dove cadevano le “teste” delle varie località, finchè ne è rimasta soltanto una, e in quel raggio, solo un posto faceva al caso nostro, ma andiamo con ordine.

Requisiti

Lo scorso anno siamo andati in Corsica, posto fichissimo, viaggio ok con traghetto notturno e cabina, ma intono a noi il nulla. Mio marito si illude ancora che potremo “fare una seratina in città” e così dovevamo cercare altro.

2015-08-02 Corsica (1)

Quindi

1. Vicinanza ad un centro abitato che avesse un minimo di senso.

2. Mare pulito, ma fondamentale SENZA FRANGIFLUTTI e che non passi da livello spiaggia a Fossa delle Marianne in meno di 1 metro.

3. Il viaggio non deve essere eterno dal momento che ci spostiamo in macchina, quindi entro le 5/6 ore (soste escluse)

4. Campeggio con bungalow con il mare e la spiaggia all’interno. Non ho la minima intenzione di prendere la macchina ogni mattina anche se “a soli 5 chilometri ci sono le spiagge più belle del Creato”. Non mi interessa, grazie!

5. Al mare sto in costume e pareo dal mattino al pigiama. E in valigia non metterò altro, sia chiaro. Quindi non voglio sentire parlare di posti con “tutto a buffet, ma la cena devi essere vestito” perchè mi rifiuto. Categoricamente. Anche se il prezzo sarà cucinare io. Tanto mangeremo prosciutto, melone, pomodori e formaggio per 15 giorni!

6. Animazione e piscina. Perchè io, in spiaggia, non ci vado. Il mare mi mette il nervoso. (infatti poi andremo anche in montagna ad Asiago – altro posto perfetto per bambini –  state sereni!)

7. Ho caldo. Molto, molto caldo. Quindi ci deve essere l’ombra. Molta, molta ombra e possibilmente anche aria.

8. Non vorrei ipotecare la casa per pagarlo.

Ecco, quattro cose quattro. Lo so, sono scassapalle, che ci volete fare, sennò non sarei lo Ienino Bau Bau Bau come mi chiama qualcuno …. 😛

Allora vince il premio, vince il premio …. chi si aggiudicherà il piacere di ospitare la famiglia Canino così simpatica e silenziosa? … l’Abruzzo!!! Bravo, complimenti!

E di tutto il vasto e fantastico Abruzzo, abbiamo scelto proprio loro, si! il Pineto Beach, perchè a quanto pare è l’unico posto che rispondesse a tutti e 8 i miei requisiti! Daje! Il Canino è proprio un segugio (muahaha battutaccia).

Quest’anno, tra l’altro, ho convinto anche una nostra amica, che chiamandosi come me non poteva altro che essere scassapalle come me, ovviamente anche lei ha una bambina (più precisamente è nientemeno che la fidanzata di Tizi), quindi prevedo baldoria e annullamento vicendevole di bambini.

Il viaggio

Per arrivarci ci vogliono comunque più di 5 ore di macchina, per cui dopo qualche discussione (Marito “perchè non viaggiamo di notte così dormono i bambini?” Moglie “scordatelo. Ma tranquillo ho un piano!”) abbiamo deciso di partire al mattino e fare una sosta verso pranzo per proseguire fino a destinazione sfruttando le correnti di pisolino mattutino e pomeridiano.

Seeee nei tuoi sogni mammina! O meglio, dormiranno fino a un’ora dalla prima sosta e un’altra ora fino all’arrivo. Quelle due ore di paura come posso io, umile e fragile donnucola impedire ai pargoli con sì gioia messi al mondo di essere abbandonati al primo autogrill?

Ho un piano. Ovvio.

Ho fatto regalare per il compleanno a Tiziano uno di quei lettori cd portatili da bambino, in modo che possano distrarsi con le loro musiche senza obbligarci a metterle alla radio, ma qui niente di geniale. Il lampo è stato registrare in questi giorni 5 o 6 storie lette da me delle sue preferite, così, libro alla mano sarà come se fossi dietro con loro a leggere!

Geniale no? Già ieri sera nel riascoltarle al pc mi sono addormentata, quindi funziona per forza! (quanti anni … che nessuno mi leggeva una favola prima di dormire …. ho sognato quello stramaledetto Cicciapelliccia :P)

Poi, naturalmente, ho a portata di mano viveri, ciucci, vasino da viaggio, bambolotti, e gas. Ah no quello non è legale. Sssssssh.

Allora siete pronti a partire? Noi, sì!

Buone vacanze e dopo agosto la recensione del Pineto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...