La Befana … non se la fila nessuno

Il 6 gennaio arrivano i Re Magi, per chi ci crede, per tutti gli altri … la Befana. Stavo riflettendo sulla disparità di trattamento tra Babbo Natale e la Befana.

Cerco in rete e sulla povera vecchia trovo tutto e nulla. Filastrocche, disegni, ma niente di ufficiale e a guardar bene, nulla di nulla. No, perchè le domande dei bambini sono milioni! Soprattutto dopo il bombardamento natalizio di informazioni più che certe: Babbo Natale vive in Lapponia (o al massimo al Polo), dei suoi aiutanti elfi sappiamo tutto, e anche sull’origine di nome e abito rosso non ci sono dubbi.

befana

I bambini sono abituati che sempre abbiamo una risposta per loro e alla prima che Tiziano mi ha fatto ieri a bruciapelo, sono rimasta a bocca aperta senza sapere che dire: dove abita la Befana?

Parto dalle basi. Si chiama Befana per una storpiatura della parola Epifania, quindi già quella poveraccia neanche la gloria di un bel nome può avere. La sua storia? Inesistente. Ovviamente è retaggio di una festa pagana in cui si bruciava un fantoccio di stracci vecchi per simboleggiare il vecchio anno che se n’è andato. Possibile che nei secoli non si siano inventati una bella favoletta per i bambini?

La Befana è una vecchia brutta, ma simpatica; una poveraccia vestita con abiti logori e viaggia con scarpe rotte su una scopa di saggina volante. Altro? Sussidio statale no?

befana

Perchè se è buona ha il naso da strega con il porro? Perchè ha il cappello da strega? Perchè sembra una strega? Dovrei aver paura della Befana?

Pensate poveretta questa donna! Brutta, sciancata, povera, si fa uno sbatti pauroso per portare caramelle ai bambini volando con una scopa nel culo e il mondo che fa? La snobba come fosse un personaggio di serie B. Non ci siamo!

Allora ecco l’idea! Salviamo la Befana! Inventiamoci una storia da tramandare ai posteri, mettiamo insieme pezzi carini, troviamole una casa, degli aiutanti … qualcosa di romantico, ma credibile.

In casa mia è molto sentita come festa, perchè in Toscana millemila anni fa (cioè quando mio padre era un bambino) l’Epifania era quasi più importante del Natale ed è una tradizione che mi sono portata dietro. Non porta doni, ma solo cibarie (anche se da bambina mi ricordo di quei regaloni della vecchietta! TOP!)

Save the Befan dona il 5 per mille della tua fantasia e crea una storia sensata per i tuoi bambini! Facciamolo tutti insieme e salveremo il mondo … o quasi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...