Vita da mamma – Non tutte le app vengono per nuocere

Mamme 3.0 parlo a voi! Ormai siamo tutte connesse con i cellulari, anche se qualcuna ancora stoicamente resiste con metodi antidiluviani rifiutandosi di accedere alla rete classificandola come “il male”.

In molti casi è vero, questi cellulari ci rubano l’anima, il tempo e la concentrazione; i social vengono abusati da alcune, snobbati da altre e il tempo o la voglia di navigare in rete per sagge ricerche è poco se non nullo in certi casi.

Il più grande cruccio, però, nella nostra vita da mamme, soprattutto lavoratrici è quello di non potere avere sotto controllo il lato “scuola”, mi riferisco specialmente a chi ha figli piccoli ovviamente, di perdersi le comunicazioni, di non sapere cosa mangiano (i menù spesso sono cartacei o nel sito del comune e qui si ritorna al non tempo di cercare in rete), di non poter partecipare attivamente alle iniziative della classe e soprattutto … lo dico? sono ossessionate dal mega mostro dei … gruppi … di Whatsapp. 

Per chi ancora non avesse avuto il piacere di entrarvi saprà che esistono, che sono delle baraonde impressionanti di commenti inutili, spesso polemiche (inutili), discussioni infinite in cui si perdono quelle importanti. Sono pieni di “grazie” e faccine sorridenti (considerate che in una classe ci sono mediamente 25 bambini, immaginate la tempesta di notifiche se ognuno si mette a ringraziare), spesso le notifiche vengono silenziate e dopo due ore riprendi in mano il telefono e trovi 87 notifiche, che naturalmente non leggi.

Dunque per tornare alla semplificazione dove si può ecco due scorciatoie per almeno limitare i danni, non dico rendere tutto una passeggiata.

Certo bisogna fare un piccolo sforzo di apertura mentale e cambiamento delle abitudini, ma se ci sono facilitazioni perché non usarle?

La prima cosa che vi suggerisco l’ho scovata in rete grazie ad un articolo che ho letto: si chiama Scuola Menù. E’ un’applicazione (gratuita) per tutte le piattaforme, cioè va bene su Iphone, Android, Windows, che si è inventata Romina, una mamma di Rimini. In pratica funziona così: scaricate l’app e create un “profilo” per ogni figlio che vada dalla materna in sù. Il profilo resta sul vostro cellulare, basta mettere il nome e la scuola. A quel punto si sceglie dal menù la propria scuola.

scuola menu

ATTENZIONE se la scuola non è presente (il che è possibile ed è successo anche con la mia) è sufficiente mandare una email a info@scuolamenu.it con il menù cartaceo se avete solo quello o il link al sito della mensa o anche il contatto della mensa e poi ci penserà Romina a reperire le info e caricare il menù!

Ogni giorno basterà cliccare sull’app che si apre in una schermata semplicissima: foto del bambino, data e menù del giorno. Ovvio, le variazioni estemporanee e non programmate non compariranno perché il menù è precaricato. Quando sapete che cambia (ad esempio a inizio stagione) comunicatelo a Romina che farà le modifiche del caso.

scuola menu

E’ veramente utile e soprattutto è di una semplicità che la rende un’app indispensabile. Lo so sembra una marketta, ma non lo è ormai lo sapete che quando faccio una scoperta la voglio condividere col mondo!

La seconda cosa che vi segnalo è … sedute? pronte al botto?

Ho trovato il modo di annullare i gruppi Whatsapp di classe.

BUUUUM!

Come ho fatto? Ho creato il BLOG DI CLASSE. E’ vero, io sono “pratica”, è vero non lo potrebbero fare tutti, ma sono certa che in ogni classe ci sia almeno un genitore che potrebbe farlo, ci vogliono davvero pochi minuti.

E’ un blog privato per cui possono accedervi solo gli utenti registrati e ci sono contenuti protetti da password (come i contatti e le foto), ma davvero così non ci si perde niente! Basta iscriversi alla newsletter e si riceve nella email ogni comunicazione, che poi si troverà nella sezione dedicata.

vita da mamma

Volete un esempio? Nella borsa di mio figlio trovo un foglio con scritto che si devono pagare 5€ per il teatro e che c’è il modulo da compilare. Potreste perdere il foglio no? Ecco il mio post: Foto del modulo, riepilogo della comunicazione, link al pdf del modulo da scaricare e stampare.

vita da mamma

Ad esempio nel post sul Centro Estivo, sono stati fatti poi degli aggiornamenti rispetto al volantino allegato, con le informazioni date durante la riunione a cui non tutti hanno potuto partecipare … e così via!

Nella sezione Calendario, ho creato con Google un calendario condiviso in cui ci sono le chiusure, le scadenze eccetera.

vita da mamma

E per sapere chi aderisce o meno a un’iniziativa? Ho pensato anche a quello: basta inserire un sondaggio nel post, con le opzioni e si vota direttamente da lì. Il conteggio lo fa da sé e non ci sono i commenti “io voto le 16 ma se arrivo tardi, ma le rondini non volano, ma se ma se” che non ci interessano. O si, o no. Vota e basta!

Che volete di più? Ah, si, ovviamente molti barbagianni della classe non hanno gradito l’esistenza del blog e continuano a godersi le polemiche sul gruppo Whatsapp. Per quanto mi riguarda, se anche può essere utile a una sola mamma (oltre a me) sono contenta! Tantomeglio se ho dato lo spunto a qualcun’altra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...